Research

16 pages
203 views

SCAFURO M., (2016), I Materiali di età storica, in Pontrandolfo A., Egialea, Ricerche nella Valle del Krios, Atene, pp. 297- 312, ISBN 978-960-9559-04-01

Please download to get full document.

View again

of 16
All materials on our website are shared by users. If you have any questions about copyright issues, please report us to resolve them. We are always happy to assist you.
Share
Description
SCAFURO M., (2016), I Materiali di età storica, in Pontrandolfo A., Egialea, Ricerche nella Valle del Krios, Atene, pp. 297- 312, ISBN 978-960-9559-04-01
Transcript
  297XI - ETÀ STORICA Per le caratteristiche tecniche la classe è stata suddivisa in due gruppi rispondenti alla loro primaria destinazione funzionale: il primo comprende vasi acromi prodotti con argilla depurata, destinati pre-valentemente a conservare cibo o bevande; il secondo è costituito da vasi in argilla refrattaria destinati  principalmente alla cottura dei cibi. È utile precisare che oltre alle forme ben inquadrabili morfologi-camente, gli elementi con elevato indice di frammentarietà sono stati inseriti in ampi raggruppamenti e sono stati distinti talvolta in base alle caratteristiche del labbro, che per la maggior parte dei casi costi- tuisce l’unico elemento diagnosticabile, e più in generale classicati solo per tipi d’impasto. In totale la  Nel corso del  survey  è stato recuperato un cospicuo numero   di reperti utili ad aggregare le UU TT in siti e soprattutto scandirne la cronologia il più possibile per macro-fasi. Il corpus  ammonta complessiva-mente in 10.800 reperti, composti in massima parte da frammenti ceramici, instrumenta  e in proporzioni minori coroplastica, vetro, e oggetti metallici; a questi si aggiungono numerosi frammenti di elementi architettonici di dimensione variabile, tra cui sia elementi curvi o coppi ( imbrices ) sia elementi piatti ( tegulae ), selezionati tra quelli conteggiati durante il  survey  e lasciati in posto. Tra i 6538 frammenti ceramici sono stati ascritti alla categoria dei diagnostici quelli maggiormente signicativi ai ni di un inquadramento cronologico, vale a dire comprensivi di orlo, piede o decorazio -ni; i restanti, costituiti in gran parte da pareti, sono stati catalogati solo per classi di appartenenza. La ceramica è stata inizialmente classicata secondo una serie di parametri ad ampio spettro, seguen - do la tradizionale suddivisione delle classi ceramiche denite su base autoptica: vernice nera, terra si -gillata, pareti sottili, ceramica comune dipinta, acroma e grezza, anfore da trasporto, grandi contenitori, invetriata e lucerne 20 . Un altro livello di analisi è stato focalizzato sulle forme vascolari al ne di distinguere, per quanto  possibile, macro-categorie funzionali: ceramica da mensa, comune, da conservazione e da stoccaggio.La classe più attestata è quella di uso comune, seguita dalle anfore da trasporto, dalla vernice nera, dalla ceramica sigillata, dai grandi contenitori, mentre pochi sono i pezzi di ceramica a pareti sottili, invetriata e lucerne. Per le intrinseche difcoltà di inquadrare i vasi di uso comune, in particolare per la persistente omo -geneità nel tempo del repertorio morfologico, si è posta particolare attenzione alla natura degli impasti eseguendo una campionatura delle argille sulla base dei frammenti morfologicamente e cronologica- mente diagnosticati. I risultati di quest’analisi, che hanno fatto da lo conduttore per l’inquadramento cronologico della ceramica di uso comune, sono sintetizzati nella seguente tabella: XI.1 - L A   CERAMICA   DI   ETÁ   STORICA Michele Scafuro ClasseCeramicaDescrizione ImpastiColore impasti MunsellCronologia dei reperti diagnostic i ClassicazioneImpasti CAArgilla molto depurata, colore giallo senza inclusi 10 YR 7/8 VI-IV a.C.1 CLCAArgilla depurata, colore giallo con pochi  grits  neri di piccole dimensioni 10 YR 8/6 III-I a.C.1 ELCGArgilla di colore giallo/bruno, non depurata e ricca di  grits  di medie dimensioni di colore bruno scuro. 10 YR 6/6 IV-II a.C.2 ELCGArgilla di colore giallo/bruno, non depurata e ricca di  grits  bianchi spi-golosi e di medie dimensioni e scuri di piccole dimensioni 7.5 YR 6/8 II a.C.-I d.C.3 ELCAArgilla di colore giallo scuro, molto compatta con rari  grits  scuri di  piccole dimensioni  5YR 6/8 I a.C.-III d.C. 1 RMCAArgilla di colore arancione molto dura e depurata con rari inclusi scuri di piccole dimensioni  2.5 YR 6/8 II- III d.C.,2 RMCGArgilla di colore rossastro molto granulosa, non depurata e ricca di  grits   bruni e neri di piccole dimensioni  2.5 YR 4/8 I a.C. -IV d.C.3 RMCAArgilla di colore rosso scuro, depurata, molto compatta con rari  grits  marroni di piccole dimensioni  2.5 YR 4/6 IV-VI d.C,1 TACGArgilla di colore bruno molto granulosa, non depurata e ricca di  grits  rossi e bianchi di piccole e medie dimensioni  7.5 YR 4/4 IV-VI d.C.2 TACGArgilla di colore arancio granulosa, non depurata con  grits  bruni e ros-sicci di piccole e medie dimensioni  7.05 YR 6/8 V-VII d.C. 3 TA  298 A  NGELA  P ONTRANDOLFO   et Alii ceramica acroma è costituita da 5.885 frammenti di cui 2882 acromi e 3003 grezzi. Di seguito sono presentati i reperti vascolari orientati cronologicamente e articolati per classi tenendo anche conto della loro distribuzione per aree e siti di rinvenimento. C LASSI   E   FORME   DI   ETÀ   ARCAICA , CLASSICA   ED   ELLENISTICA I 1565 frammenti inquadrabili tra la ne del VI e il I secolo a.C. sono costituiti prevalentemente da ceramica di uso comune, da un numero consistente di vernice nera, da anfore da trasporto e in numero minore da grandi contenitori 21 . Dei 124 frammenti a vernice nera, 59 sono stati identicati morfologicamente, distinti per forme aperte e chiuse e soltanto 18 sono stati inquadrati tipologicamente e cronologicamente (g. 10). Tra questi ultimi due frammenti di orli di kylikes , uno da  Palaiokatouna  (g. 12 a ) riferibile al tipo   small stemless cup , l’altro da  Kouros  (g. 12 b ) del tipo concave lip 22  , trovano confronti con esemplari datati tra gli ultimi anni del VI e la prima metà del V sec. a.C. Tra la ne del V e gli inizi del IV sec. a.C. si colloca una coppetta da  Palaiokatouna  (g. 12 c ) assi-milabile alle  small bowl   note dai contesti dell’agorà di Atene 23 . Dall’area di Oasi  (g. 12 d  ) provengono tre orli di  skyphoi  di tipo attico, assimilabili a esemplari diffusi a Corinto nella prima metà del IV sec. a.C. 24 , e quattro frammenti di  skyphoi  (g. 12 e-h ) caratterizzati da minute ma signicative varianti mor  -fologiche rispetto ai prototipi attici della seconda metà del IV sec. a.C. Nello stesso periodo cronologico s’inquadrano due frammenti di kantharoi  provenienti uno da Vla-chos  (g. 12 l  ) e uno da  Plakkopetra  (g. 12 m ) 25 .  Nell’area di Vlachos  sono stati rinvenuti anche un piede di  skyphos (g. 12 n ) dei primi anni del III sec. a.C.   nonchè l’orlo di un cratere (g. 12 o ) 26 , il fondo di un’ oinochoe  baccellata (g. 12  p ) 27  e un unguentario di piccole dimensioni tutti comparbili con esemplari datati tra III e II sec. a.C. (g. 12 q ) 28 . Da Voudussa  provengono due orli a tesa e un piede cilindrico 29  pertinenti a piatti databili al I sec. a.C. (g. 13 a-c ). Gli altri frammenti a vernice nera che non conservano elementi morfologicamente signicativi pos -sono essere inquadrati cronologicamente sia per le peculiarità degli impasti e delle vernici, sia in base agli altri elementi che orientano la cronologia dei siti in cui sono stati rinvenuti. Essi provengono dalle aree di  Agios Ioannis, Palaiokatouna, Voudussa, Vlachos, Kassaneva, Oasi, Plakkopetra  e  Kouros . Tra i numerosi frammenti pertinenti ai vasi di uso comune 765 sono acromi; di questi 8 sono stati inquadrati tipologicamente, 36 morfologicamente e i rimanenti solo in base ai caratteri sici degli im -  pasti (g. 11). Un bacino, raccolto a  Plakkopetra  (g. 14 a ) è confrontabile con esemplari datati tra la ne del IV e gli inizi III sec. a.C. 30 ; il suo impasto costituito da argilla depurata di colore giallo (impasto 1cl), 0510152025303540 898872686155544645433938363231302915139    A  g   i  o  s    I  o  a  n  n   i  s   P  a   l  a   i  o   k  a   t  o  u  n  a   V  o  u   d  u  s  s  a   O  a  s   i   K  a  s  s  a  n  e  v  a   P   l  a   k   k  o  p  e   t  r  a   K  o  u  r  o  s   V   l  a  c   h  o  s g. 10 - Distribuzione della vernice nera per aree e per siti (in nero i frammenti diagnostici)  299XI - ETÀ STORICA contraddistingue anche 185 frammenti provenienti da  Palaiokatouna, Voudussa, Oasi, Plakkopetra e  Kouros . Da Oasi  (g. 14 b-c ) 31 , provengono due crateri, confrontabili con esemplari del III e del II sec. a.C. attestati a Corinto, e un orlo di  storage bin  inquadrabile nel I sec. a.C. (g. 14 d  ) 32 , vasi caratterizzati da un’argilla depurata di colore giallo con piccoli inclusi scuri (impasto 1el). Anche da  Plakkopetra  pro-vengono ceramiche caratterizzate dallo stesso impasto: un orlo di lagynos (g. 14 e ), di una brocca (g. 14  f  ) e di una situla (g. 14  g  ) confrontabili i primi due con tipi diffusi nei contesti ateniesi tra III e II sec. a.C. 33 e l’ultimo con esemplari datati al I sec. a.C. 34  Un impasto del tutto simile contraddistingue altri 571 frammenti distribuiti, oltre che nelle stesse aree di Oasi  e  Plakkopetra  anche in quelle di  Agios Ioannis, Palaiokatouna, Voudussa, Vlachos, Vlovoka  e  Kouros . La ceramica grezza è caratterizzata da un impasto spesso tendente al bruno per effetto dell’uso diretto sul fuoco cui furono sottoposti gran parte dei recipienti. Di 640 frammenti individuati 11 hanno consen -tito un preciso inquadramento tipologico, 61 un generale inquadramento morfologico, e anche in questo caso gli altri frammenti sono stati raggruppati in base agli impasti ceramici. A  Plakkopetra  è attestato l’orlo di tre chytrai, la prima (g. 15 a ) databile tra IV e III sec. a.C. 35 , le altre due (g. 15 b ) tra il III e il II sec. a.C. 36  come un orlo da Vlachos  (g. 15 c ) 37 . A questi frammenti, accomunati da uno stesso impasto 38 , se ne assommano altri 400 frammenti mor  -fologicamente non diagnosticabili rinvenuti, oltre che nelle aree di Vlachos  e  Plakkopetra , anche in quelle di  Agios Ioannis, Palaiokatouna, Voudussa  e Oasi.  Una differente miscela di elementi caratterizza l’impasto 39  di un taghenon  e di due chytrai  dall’area di Vlachos  (g. 15 d-e-f  ) che si confrontano con esemplari diffusi in attica tra II e I sec. a.C. 40   Altri 235 frammenti presentano le stesse caratteristiche siche: alcuni sono stati rinvenuti nella stessa area di Vlachos , altri provengono da  Agios Ioannis, Palaiokatouna, Voudussa, Oasi  e  Plakkopetra . Per le caratteristiche dell’argilla sono generalmente inquadrabili in età ellenistica i frammenti di due louteria da Oasi (g. 16 a ) e Vlovoka  prodotti con un’argilla di colore giallo (1El – Munsell 10 YR 8/6) e cinque riconducibili a  pithoi (g. 16 b ), realizzati con una argilla non depurata di colore giallo/bruno (2El  – Munsell 10 YR 6/6), rinvenuti a Oasi, Vlovoka, Vlachos  e  Kouros . Altri frammenti di grandi conteni-tori con simili impasti provengono dalle aree di  Palaiokatouna, Voudussa, Vlachos, Oasi, Plakkopetra, Vlovoka  e  Kouros . Inne da Vlachos  (g. 16 c ) proviene anche l’orlo di un’anfora di colore giallo scuro (Munsell 5 YR 6/7) tipo  Dressel 2-4  diffusa nel Mediterraneo tra il I sec. a.C. e quello successivo 41  Altri frammenti di anfore con simili argille vengono dalle aree di  Palaiokatouna, Voudussa, Vlachos, Oasi,  Plakkopetra, Vlovoka  e  Kouros . 0100200300400500600I sec. a.C.III-II sec. a.C.IV-III sec. a.C. Vlovoka Agios IoannisVoudussa PlakkopetraOasiVlachos Kouros Palaiokatouna g. 11 - Distribuzione cronologica per aree dela ceramica comune  300 A  NGELA  P ONTRANDOLFO   et Alii abc g  hd l e f imon p q g. 12 - Vernice nera: a )  Palaiokatouna   13 ; b )  Kouros   88 ; c )  Palaiokatouna   13 ; d-i ) Oasi   61 ; l  ) Vlachos  30 ; m )  Plakko- petra   68 ; n, o-q ) Vlachos   31, 30  301XI - ETÀ STORICA g. 13 - Vernice nera: a-c ) Voudussa   15 abc abcd e f  g  g. 14 - Ceramica acroma: a, e-f, g  )  Plakkopetra   68, 75, 81 ; b-d  ) Oasi   61
Related Documents
View more...
We Need Your Support
Thank you for visiting our website and your interest in our free products and services. We are nonprofit website to share and download documents. To the running of this website, we need your help to support us.

Thanks to everyone for your continued support.

No, Thanks
SAVE OUR EARTH

We need your sign to support Project to invent "SMART AND CONTROLLABLE REFLECTIVE BALLOONS" to cover the Sun and Save Our Earth.

More details...

Sign Now!

We are very appreciated for your Prompt Action!

x